InChanto
Separatore
inchanto-590x393_2

InChanto

Pubblicato 1 febbraio 2013 da EuroMusic in Artisti, Musica Antica

Quella proposta dal gruppo InChanto è musica d’autore che affonda le sue radici sia nella musica folk (irlandese, bretone, occitana), che nella musica del rinascimento italiano, regalando atmosfere in costante equilibrio tra antico e moderno, colto e popolare.

In questa “alchimia sonora” filtrata attraverso un sensibilità mediterranea, giocano un ruolo importante i testi composti in varie lingue.
Sin dall’inizio, infatti, l’obiettivo non è stato quello di operare una ricerca strettamente filologica o di maniera, quanto di elaborare un repertorio di propria composizione, profondamente ispirato dal luogo di origine: la Toscana.
Toscana come la terra di partenza e depositaria di una cultura propria, profonda e radicata, ma anche come terra di accoglienza per la culture “altre” che essa, da sempre terra di passaggio e di ospitalità da molti prediletta, può aver riconosciuto e assorbito e che in essa si sono incrociate e confrontate nel corso dei secoli.

InChanto si forma nella metà degli anni ’90, accostando strumenti musicali della tradizione classica e popolare. I brani del gruppo scaturiscono, quindi, non tanto da un’esigenza strettamente filologica, quanto da una ricerca continua sia in ambito musicale che linguistico in modo da proporre una musica d’autore che affondi le sue radici sia nel folk europeo (irlandese, bretone, occitano) sia nella cultura musicale e letteraria del Rinascimento italiano, componendo i testi in lingue appartenenti ad epoche e culture diverse (latino, provenzale, corso, maltese). Il risultato di questo percorso musicale e letterario è un’ “alchimia sonora“ che, filtrata attraverso una sensibilità mediterranea, evoca sempre atmosfere in costante equilibrio tra antico e moderno, colto e popolare, dando vita ad un impasto essenziale ed originale di forte impatto emotivo.

 

Il gruppo ha inciso quattro Cd distribuiti in Italia e all’estero da Egea Music: con gli ultimi due in particolare, (“Città sottili” e “Le stanze di Ambra”) si è concretizzato il progetto iniziale grazie al lavoro svolto con unità d’intenti insieme all’etichetta “RadiciMusic Records”, ottenendo ottime recensioni dalle maggiori riviste specializzate italiane ed estere (Inghilte

rra, Francia, Spagna, Germania, Stati Uniti, Polonia, Svezia, Belgio, Giappone) e ricevendo dalle prestigiose riviste francese “Trad Magazine” e svedese “Lira” rispettivamente i riconoscimenti “Bravo!” e “Lira Gillar”.

 

Nel corso degli anni InChanto ha partecipato ad importanti manifestazioni sia nell’ambito della musica etnica (“Templaria”–Castignano/AP – “Etnitalia”-Maratea/Pz – “Samonios”-Milano – “All’ombra del Colosseo”-Roma), che della musica classica (“Festival Umberto Giordano”-Baveno/Vb, “Festival Musica&Musica”-Mercatello sul Metauro/PU) o d’autore (“Progetto Cultura”–Castelbasso/Te, “Suoni in Lingua Madre”-Forlimpopoli /FO), nonché a festivals all’estero (“FIMU” in Francia, “Stimmen Festival” in Germania). Brani ed interviste sono andati in onda in trasmissioni televisive e radiofoniche su emittenti nazionali (RAI 2, RAI 3, Rete 4, Radio2, Rai Sat, Radio Popolare Network, Novaradio, Radio Voce Spazio, Radio Emme…) ed estere (Radio Svizzera Italiana, Radio Circolo-Madrid, Radio Canada, KDVS-California, DeutchlandFunk-Colonia, Radio Nazionale Portoghese, Kuak FM U.S.A., France Bleu…).

 

Da sempre InChanto ha cercato di coniugare la propria musica con altre espressioni artistiche che vanno dalla danza, al teatro, al cinema, con spettacoli ambientati in luoghi particolari e pieni di fascino come il “Parco dei Mulini” di Bagno Vignoni (SI), la Villa Medicea di Poggio a Caiano (PO), il complesso monumentale di Badia Isola (SI). Tra le varie collaborazioni vi sono quelle con le attrici Pamela Villoresi e Paola Lambardi, con la poetessa M. T. Scibona, con la compagnia del “Silence Teatro” di Bergamo, con il coreografo Massimo Andaloro, con la compagnia di danza antica “La vita Nova” di Judith Bartlett, oltre alle colonne sonore dei cortometraggi “Ali di farfalla” e “LEI” di Paolo Cappelli.



“InChanto antiquo”

Si tratta di un progetto parallelo (anche in forma di trio o quartetto) incentrato sulla musica antica. Cantigas spagnole del XII°, Branles francesi rinascimentali, Saltarelli italiani, Ballate provenzali e inglesi danno vita ad un repertorio vario e vivace incentrato su ghironda, moraharpa, salteri, voce, flauti, liuto, con il quale il gruppo si esibisce in occasioni di lezioni-concerto, concerti a tema, festival medievali, banchetti e rievocazioni, anche in costume.




LA FORMAZIONE

Michela Scarpini voce solista, percussioni, dulcimer

Franco Barbucci violino, cori

Giampiero Allegro flauti dolci, tin whistles, clarinetti, uillean pipe

Marco Del Bigo chitarra-liuto, cittern, bodhràn, darbouka, arpa bardica, cori

Cesare Guasconi ghironda, dulcimers, harmonium, moraharpa, geyerleier, cori





Discografia:

Ludus Venti” (autoprodotto, 1999)

Muliermala” (Ethnoworld, 2000)

Amors” (Ethnoworld, 2002)

Città sottili” (Radicimusic, 2006)

Le stanze di Ambra” (Radicimusic, 2011)

I Cd sono distribuiti in Italia, all’estero e su I-Tunes da “Egea Music”

Compilations: “Sampler 2” (Ethnoworld, 2001) – “Samonios” (Terzo Millennio, 2002) -
“Delle terre, dei cuori” (Terzo Millennio, 2003) – “Italian Roots” (Radici Music Records, 2007)





Recensioni

… Gli InChanto sono riusciti a catturare tutto il fascino di queste terre trasformandolo in linfa vitale per le proprie opere che traggono ispirazione dalla musica antica e dal folk europeo ma che sfoggiano un approccio colto ed accademico con squisite contaminazioni sinfoniche…” (Jessica Attene – “Arlequins”, marzo 2012)

 “..questo quarto disco può rappresentare la definitiva consacrazione del gruppo InChanto tra i migliori gruppi folk italiani. Sicuramente una grande presenza scenica, originali e innovativi quanto basta a rendere “evento” ogni loro produzione discografica.” (Loris Bohm – “Line Trad”, marzo 2012)

 “… una felice unitarietà d’ispirazione, evocatrice di mondi irreali attraverso melodie delicate e armonie emozionali … Uno fra i migliori Cd usciti nello scorso anno nel nostro Paese e forse non solo.” (Roberto Sacchi – “Folk Bulletin”, febbraio 2012)

 “… una grande ricchezza di suoni e suggestioni … momenti di grande intensità poetica …” (Salvatore Esposito – “Blogfoolk”, dicembre 2011)

Segnalazione di merito “Bravo” – “Grande disco di musica attuale, magnificamente prodottoSuperbo viaggio…” (Maria Rossi – ”Trad Magazine (Francia) / luglio/agosto 2007)

 “…L’eccellente indirizzo musicale combina la cristallina precisione della musica classica e il calore, l’universalità e i ritmi degli stili tradizionali…” (Ken Hunt – ”Folk Roots (Inghilterra) / ottobre 2007)

 “…Città sottili è un elegante arazzo finemente intessuto…” (Chris Heim – ”Dirty Linen (Stati Uniti) / ottobre 2007)

 “… benché il loro intento non sia quello di ricreare la musica antica di Toscana, in quel che fanno c’è un’atmosfera senza tempo e una robusta bellezza del suono…(Chris Nikson – ”Sing Out! (Stati Uniti) / settembre 2007)

 “ …Le composizioni e l’interpretazione sono eccellenti, delicate, affascinanti, senza cadere in luoghi comuni …(”InterFolk” (Spagna) / aprile 2007)

 “…Il gruppo senese è riuscito negli anni a ritagliarsi uno spazio ben preciso fra la musica antica e quella popolare, protagonista un po’ defilato, ma di sostanza della scena revivalistica italiana da almeno un decennio …(Sergio Palumbo-”Folk Bulletin” (Italia) / giugno 2007)

 “gli InChanto hanno creato un proprio cosmo musicale…sono veramente maestri nell’oltrepassare il confine: tradizione e modernità, suoni eterei e della terra si fondono in modo naturale....” (Martin Steiner – ”Folker” (Germania) / maggio 2007)

 Segnalazione di merito “Lira Gillar” – “…La loro musica è suadente, senza essere troppo sdolcinata, tradizionale senza suonare vecchia… (Ulf Torstensson -“Lira” (Svezia / marzo 2007)

 




 

Separa dai commenti

Altri artisti correlati a questa categoria, da poter visionare e scegliere

  • Mimmo Sparacio
    Figlio d'arte di origini siciliane Mimmo Sparacio nasce a Venaria Reale ...
  • belosio-pedersoli-4-2
    I Solisti Ambrosiani sono un ensemble italiano specializzato nel repertorio antico e ...
  • 097cff_7912be4e67d686252863a277c4f8fa95
    Per Elisa Malatesti la musica è una passione e una professione. ...
  • inchanto-590x393_2
    Quella proposta dal gruppo InChanto è musica d'autore che affonda le ...
  • Collegium Graz 1
    Fondato nel 1990 da Stefano Bagliano, l’ensemble Collegium Pro Musica è ...
  • Facebook
  • AddThis