Separatore

Eugenia Emma Canale

Pubblicato 26 Luglio 2019 da EuroMusic in Artisti, Pianisti Organisti

Nata nel 1989, si diploma con il massimo dei voti e la Lode in Pianoforte presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara sotto la guida del M° Vincenzo Cerutti; nel novembre 2013, consegue il Diploma Accademico di II Livello in pianoforte con 110 e Lode, sotto la guida del M° Luca Schieppati.
Successivamente, segue i corsi di perfezionamento con il M° Piernarciso Masi presso l’Accademia Musicale di Firenze.
Svolge un’intensa attività concertistica sia da solista che in formazione cameristica.
In duo con la flautista M° Chiara Pavan vince svariati concorsi tra cui il VII Premio Nazionale delle Arti (categoria Musica da Camera) presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste, il Concorso
Internazionale “Nuovi Orizzonti” di Arezzo (I Premio), il Concorso “Città di Riccione” (I Premio), il Concorso Internazionale “Gaetano Zinetti” di Sanguinetto (I Premio Assoluto), il “Premio Antonio Bertolini” (I Premio Assoluto), il Concorso della Società Umanitaria di Milano, il Concorso “Luigi Nono” di Venaria (I Premio Assoluto) e molti altri.
Durante la sua formazione frequenta i corsi di musica da camera tenuti dal M° Masi a Lucca e Firenze, nonché presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, sotto la guida del M°Mario Ancillotti.
Risulta inoltre vincitrice della borsa di studio “Master dei Talenti Musicali” indetta dalla Fondazione CRT di Torino.
In Italia, ha suonato per alcune tra le più prestigiose rassegne concertistiche: Accademia Filarmonica Romana, Palazzo Reale di Genova, Palazzo Cavagnis a Venezia, Serate Musicali di
Milano, Piano City Milano (Villa Litta), Spazio Teatro ’89 di Milano, Sala Vanni a Firenze (“Suoni Riflessi”), Sala Musica di Mendrisio, Conservatorio della Svizzera Italiana, Conservatorio “Cantelli” di Novara, Conservatorio “Tartini” di Trieste, Università di Genova, Associazione “Amici di Campo lo Feno” (Isola d’Elba), Teatro “Alfieri” di Torino, Teatro del Popolo di Milano, Teatro Lirico di Magenta, Sala Tallone (Orta San Giulio), Palazzo del Governo di Trieste, Villa Borromeo Visconti Litta di Lainate, Salone degli Affreschi della Società Umanitaria, Palazzo Zacco di Piacenza, Corti di Capitanata di Foggia, Conservatorio “Cilea” di Reggio Calabria, il Mauriziano di Reggio Emilia,
Teatro Nuovo di Verona, Conservatorio di Verona, Museo “Vela” di Mendrisio, Basilica di San Gaudenzio di Novara, Villa Camozzi di Como, San Francesco delle Monache a Napoli (Domus Ars).
Si esibisce spesso anche all’estero: ha suonato a Budapest (vecchio Parlamento), Eger (Conservatorio), Pecs (Università), Marsiglia, Zagabria, Colonia, Atene, La Valletta (Teatro Manoel),
Amsterdam.
Ha un duo stabile col violinista Pirro Gjikondi, col quale affronta la grande letteratura romantica per violino e pianoforte e porta avanti attività di ricerca nell’ambito di repertori meno esplorati:
nel febbraio 2019 il duo intraprende un lavoro di recupero di parte della produzione cameristica di Felice Lattuada, eseguendo in prima assoluta la “Romanza” per violino e pianoforte e promuovendo anche la divulgazione delle sue opere pianistiche.
Affianca all’attività classica e cameristica la specializzazione in musica Jazz: segue corsi annuali e masterclass tenute da maestri Mario Rusca, Dado Moroni, Oscar del Barba, P. Alderighi, H.Ludemann, A. Keitha, A. Cappelletti, N.Stranieri, R. Alessi, D. Borotti e C. Roncelli.
Si esibisce spesso anche in ambito jazzistico, collaborando frequentemente con artisti di chiara fama: ha suonato con Paolo Tomelleri, Nicola Stranieri, Max De Aloe, col quale ha un duo stabile armonica cromatica-pianoforte.
Frequenta il Biennio in Pianoforte Jazz presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.
Dal 2019 è direttrice della “Maxentia Big Band” di Magenta.
Dal 2016, insieme al batterista Gabriele Pascale e il contrabbassista Davide Buratti, ha costituito una formazione stabile in trio col quale affronta alcuni tra i brani meno esplorati del repertorio bebop; nella primavera del 2017 il trio incide il primo album “Bolinhas”, in cui vengono presentati brani propri e inediti.
Parallelamente all’attività concertistica, svolge da tanti anni un’intensa attività formativa in discipline musicali: pianoforte, teoria e solfeggio, storia della musica.
La sua esperienza in ambito didattico si è rivolta sia ai corsi base (propedeutica e laboratori con le scuole primarie) sia a livelli accademici; è docente di pianoforte nelle scuole medie a indirizzo musicale; svolge frequentemente attività di formazione presso le scuole superiori, attraverso laboratori strumentali e di canto corale.
Nel 2013 consegue la laurea in Scienze dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Milano, con la tesi “Bella Ciao: studio sui processi di appropriazione di un simbolo” (relatore Nicola Scaldaferri), che viene pubblicata nel luglio 2016 sulla rivista “Musica Realtà” di Luigi Pestalozza. E’ socia fondatrice, insieme allo storico ed etnomusicologo Cesare Bermani, dell’Associazione “L’Altra Cultura”.
Suona nel Quartetto Berati, formazione che propone il repertorio della musica tradizionale albanese, recuperata e riarrangiata dal clarinettista Artur Nallbani.
Dal gennaio 2013 è direttrice del Coro D’Altrocanto, col quale affronta il repertorio delle tradizioni musicali popolari italiane e non; approfondisce infatti, grazie alla partecipazioni a seminari internazionali e a ricerche personali, l’interesse verso la musicologia comparata: rivolgendo la propria attenzione ai fenomeni musicali delle più svariate culture, sperimenta nuovi possibili canali di comunicazione che si possono instaurare tra gli stessi.

 

 

 

 

 

 

Questo il pensiero del Direttore Artistico di EUROMUSIC CLASSICA M° Marcello Appignani: …”Eccellente pianista, si distingue sia nel repertorio classico che in quello jazzistico con un trio e brani di sua composizione molto gradevoli. Nell’ambito classico è da segnalare il duo flauto-pianoforte e altre importanti collaborazioni. Ottimi gli studi, i risultati e i premi – quasi sempre primi – finora raggiunti (è giovane e può andare molto avanti). Bene così con un incoraggiamento a sviluppare e promuovere maggiormente il progetto jazz.”…

 

Separa dai commenti
  • 1404479_184621905066730_1023130789_o
    Il "Duo Diaphonia" nasce dalla volontà di esplorare e approfondire le ...
  • Per Elisa Malatesti la musica è una passione e una professione. ...
  • Il “Quintetto ClAmiMus” nasce dal sodalizio di un gruppo di musicisti ...
  • Demetrio Comuzzi Viola   Anna Maria Curti Giardina Pianoforte             “Il duo Comuzzi Curti ...
  • L’associazione "La fabbrica dei ponti" con  sede a Gorgonzola (MI) presenta ...
  • Facebook