Separatore

Luca Ciammarughi

Pubblicato 15 Febbraio 2021 da EuroMusic in Artisti, Pianisti Organisti

Luca Ciammarughi è pianista, scrittore e conduttore radiofonico.
Dal 2007 è in onda quotidianamente su Radio Classica.
Ha studiato con Paolo Bordoni al Conservatorio di Milano, dove si è diplomato con lode in pianoforte e con menzione d’onore in musica vocale da camera.
Ha inciso numerosi cd e suonato per istituzioni di prestigio in Europa e negli Stati Uniti, debuttando come pianista e continuista allo Spoleto Usa Festival di Charleston. Scrive note di sala per il Teatro alla Scala e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Ha tenuto conferenze e scritto note di sala per il Teatro alla Scala e per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia; lezioni-concerto in molti Conservatori italiani e alla Fenice di Venezia. Ha scritto per Zecchini Editore i libri Da Benedetti Michelangeli alla Argerich e Soviet Piano; per LIM il volume Le ultime Sonate di Schubert; per La Repubblica una monografia schubertiana; per ClassicaViva Franz Schubert. Le Sonate di gioventù; per Ponte alle Grazie Gli indispensabili. 30 capolavori per pianoforte da ascoltare almeno una volta nella vita. Ha scritto 29 voci per la Guida alla musica da concerto edita da Zecchini.
Scrive per le riviste Musica, Classic Voice e Suonare News.
Ha scritto libretti di cd per le principali case discografiche (DG, Decca, Sony, Warner Classics, Stradivarius, Brilliant Classics, Limen e molte altre).
Recentemente ha realizzato numerose lezioni-concerto alla Palazzina Liberty di Milano e ha curato per il canale YouTube del Teatro alla Scala la serie di interviste “Prima la musica”. Ha preso parte a tutte le edizioni del Mantova Chamber Music Festival e di Piano City Milano.
È stato consulente musicale e pianista nel cartone animato “Max & Maestro”, Premio Abbiati 2019.
Dal 2020 è direttore artistico del festival di musica e pensiero “PianoSofia”, presso la Casa degli Artisti di Milano.

 

RASSEGNA STAMPA

5 stelle della Rivista MUSICA per il cd dedicato ad Alfredo Casella : “Nel pianismo di Luca Ciammarughi c’è chiarezza di pensiero e originalità nutrita di profonda cultura”.
– Cd “The sound of Picasso” (Concerto Classics), con Jacopo Taddei al sax (Milhaud, Satie, Poulenc, Granados, Albéniz, Stravinsky, Falla). 5 stelle della rivista “Amadeus”: “Un disco riuscito per la bravura dei suoi interpreti, per la scelta dei brani e per l’ottimo lavoro di trascrizione che si alterna a pagine per pianoforte solo, come la Piano Rag Music di Stravinsky. Luca Ciammarughi firma anche l’interessante e diffuso saggio che correda il disco, Picasso e la musica: un’introduzione”.
– I due dischi schubertiani per l’etichetta ClassicaViva hanno ricevuto alte valutazioni da parte della critica specializzata (Luca Segalla ha scritto: “Ciammarughi riesce a essere originale e coerente in un capolavoro in cui la tentazione di imitare i grandi del passato è sempre dietro l’angolo”. Riccardo Risaliti: “Lirismo, bellezza di suono, intimismo e tragicità, accostati in una narrazione coerente ed emotiva”).
– Hanno detto sul suo pianismo:  «Il giovane Brendel, nel 1962, era molto più neutro» (Luca Segalla); «le mani scorrono da un punto all’altro con fluida naturalezza, come se anche i contrasti più violenti raffigurino la mutevolezza ineludibile del percorso narrativo. […] la musica si fa racconto» (Dino Villatico); «Le interpretazioni di Ciammarughi sono di altissimo livello e mettono capo a una ricerca timbrica quale può essere concepita solo da un artista nato nel Novecento» (Paolo Isotta).
– Giovanni Gavazzeni ha paragonato la sua figura di critico-musicista a quella di Giulio Confalonieri. Luigi Fait ha dedicato un articolo al suo blog di ClassicaViva, definendo Ciammarughi “pianista e critico geniale”. Quirino Principe ha scritto di lui, sul domenicale del Sole24Ore: «Si può essere trentaseienni, e possedere un lungo passato d’affinamento nel valutare». Gian Paolo Minardi ha affermato che «l’impegno dell’interprete s’intreccia fruttuosamente con quello del critico, dello studioso, del comunicatore, nel segno di una sottile irrequietezza che traspare dalla stessa scrittura, una prensilità che si irradia in tanti riverberi, iperboli, incursioni fulminee in altri terreni poetici».

Separa dai commenti
  • Pubblicato 18 Marzo 2024 da EuroMusic
    Il M° Ennio Cominetti ci consiglia come bere bene a tempo di musica.Edizioni EURARTESchede enologiche ...
  • Pubblicato 18 Marzo 2024 da EuroMusic
    Official Video di Michele, "Il baluardo"Dall'album Angeli - Nuove Apparizionidi MARCELLO APPIGNANI                                                   28 marzo 2024Dopo ...
  • Pubblicato 29 Gennaio 2024 da EuroMusic
    di Marcello Appignani Finalmente disponibile il nuovo album Angeli – Nuove apparizioni (ed. MEP – Music ...
  • Andrea Ferrario dopo gli inizi con Alberto Gramolini e gli studi ...
  • “Parsifal è colui che viaggia alla ricerca di una qualità che ...
  • [RIGA][/RIGA] Il "Salerno piano trio" nasce con il duplice intento di: avvicinare ...
  • Nata a Roma, inizia lo studio del pianoforte all’età di sei ...
  • VALERIA D’ASTOLI, soprano, figlia d’arte è nata a Buenos Aires, Argentina. ...
  • Facebook