QUINTETO PORTEÑO
Separatore

QUINTETO PORTEÑO

Pubblicato 17 gennaio 2017 da EuroMusic in Orchestre e Ensemble

Il Quinteto Porteño, composto da Nicola Milan (fisarmonica), Daniele Labelli (pianoforte), Nicola Mansutti (violino), Roberto Colussi (chitarra) e Alessandro Turchet (contrabbasso), nasce nel 2006 con l’intento di esplorare e studiare il tango argentino, con particolare riguardo per la musica del grande compositore Astor Piazzolla. Maturato un sound originale, il Quinteto decide di affrontare composizioni proprie, presentandosi al pubblico con musica originale, interamente composta e arrangiata dalla formazione. Una musica universale, colta e raffinata, ma anche popolare, che sa entusiasmare e trascinare con sé qualsiasi ascoltatore.
Punto di forza del gruppo è la spontaneità di espressione e la grande vitalità delle esecuzioni dal vivo. La possibilità di dilatare e restringere le forme, inventare ed improvvisare le introduzioni o i soli rendono ogni concerto un evento unico. Le loro composizioni sono state trasmesse da importanti emittenti radiofoniche (Radio Vaticana “Jazzscoltando”, Radio tre, Anima Jazz PuntoRadio.fm, Radio Rai Due, Radio Rai Uno ecc..). Inoltre il loro album Rinascimento è stato disco della settimana su Rai Radio Tre e alcune loro composizioni sono state utilizzate come sigle di programmi radiofonici Rai Radio Uno. Il Quinteto ha all’attivo oltre cento concerti tenuti in teatri, ville storiche e piazze.

Quando si parla di Quinteto Porteño si parla di una delle realtà musicali più interessanti di tango-jazz nel panorama Italiano. Costituitosi nel 2006 il Quinteto ha prodotto in questi 10 anni musiche originali di grande pregio contribuendo a diffondere una nuova cultura musicale. Musica che sa stupire , affascinare, dove virtuosismo e creatività si intrecciano per dare vita a grandi emozioni. Da Desiderata a Rinascimento, ai nuovi brani tratti da “Quinteto Porteno with strings” (dove il Quinteto suona con un’orchestra d’archi), ogni concerto è ricco di energia e di passione. E’ un momento unico dove mondi sonori diversi dalla musica colta, all’improvvisazione jazzistica ad una vena etnica popolare, si uniscono “fondendo la tradizione italiana e l’innovazione, rimanendo in perfetto equilibrio fra virtuosismo e sentimento (Paolo Odello – l’Unità)”


Dicono del Quinteto Porteno:
“Un gruppo incredibile con un sound pazzesco”.
Biagio Antonacci
“Il Nuevo che fu di Piazzolla è tutto in quel segreto che loro conoscono, e che esiste in
quell’istante sovrannaturale che si crea tra passo e passo”.
Fabrizio Ciccarelli
“La Musica del Quinteto Porteño è profonda e logica come un pensiero coerente”.
Paolo Odello
“Sanguigno come solo un tango può essere ma allo stesso tempo nuovo , rigenerato”
Federica Di Bari
“Desiderata è di rara bellezza”
Bruno Pollacci

Discografia:
“DECARISIMO”: uscito nel 2008 per l’etichetta Assowhat;
“DESIDERATA”: pubblicato dall’etichetta discografica AlfaMusic, è stato nominato all’Orpheus
Award fra i 5 migliori cd di Jazz con Fisarmonica in Italia;
“RINASCIMENTO”: è stato pubblicato dall’etichetta discografica Alfa Music di Roma nel 2014
con distribuzione internazionale Egea.
“QUINTETO PORTENO WITH STRINGS” cd live pubblicato nel 2016
“VERSO L’IGNOTO” : prossimo lavoro discografico che uscirà nel 2017






Proposta di programma con brani originali e  unici…
• Il sogno abbandonato N.Milan
• Verso l’ignoto (…ma con coraggio) N.Milan
• Desiderata N.Milan
• Ciò che muove il mondo N.Milan
• Quintedia D.Labelli
• Il sole sopra le nuvole D.Labelli
• Milonga dell’incoerenza N.Milan
• Tango Quinto N.Milan
• Estango N.Milan
• Sultango D.Labelli
• La mia terra N.Milan
• Rinascimento N.Milan


“OMAGGIO AD ASTOR PIAZZOLLA”
è un sincero omaggio al grande compositore argentino di origini italiane scomparso nel 1992, che con le sue struggenti melodie, ricche di tensione e di passione (una per tutti Libertango) ha reso il tango famoso in tutto il mondo. Oggi Astor Piazzolla, quest’anno ricorre il 25°anno dalla morte, è considerato uno dei più grandi musicisti del ‘900 ma in vita prima di affermarsi ha dovuto lottare, soffrire e ripartire spesso da capo. La formazione in “Quinteto” era la sua preferita e quella con la quale è riuscito ad affermarsi in tutto il mondo.
Il Quinteto Porteño, Nicola Milan (fisarmonica), Daniele Labelli (pianoforte), Nicola Mansutti (violino), Roberto Colussi (chitarra) Alessandro Turchet (contrabbasso) è nato proprio con l’intento di esplorare e studiare il tango argentino, con particolare riguardo per la musica del grande compositore Astor Piazzolla.
L’entusiasmo e l’apprezzamento del pubblico hanno accompagnato la formazione fin dagli esordi e sono stati rafforzati dal successo del primo disco inciso dal Quinteto “DECARISIMO”, omaggio ad Astor Piazzolla uscito alla fine del 2008 per l’ etichetta “Assowhat”.

Repertorio:
• Adios Nonino
• Escualo
• Fracanapa
• Milonga, Muerte e Resurecion dell’ Angel
• Biyuya
• Primavera, Estate, Otoño e Invierno Porteño
• Decarisimo
• Oblivion
• Libertango



Repertorio creato dal Quinteto (Tanghi, Vals e Milonghe) per accompagnare le “Milonghe”.

• arraballero
• el recodo
• loca

• desde el alma
• marga
• palomita blanca

• canaro en paris
• yira yira
• muchacha

• se dice de mi
• milonga de buenos aires
• mano brava

• don Juan
• poema
• adios muchachos

• corazon de oro
• chiquilin de bachin
• la vals de amelie

• la yumba
• uno
• gallo ciego

• Vuelvo al sur
• Maria de buenos aires
• Fracanapa

• milonga dell’incoerenza
• milonga sentimental
• milonga z

Durata 90 min.







NICOLA MILAN
fisarmonica
Nato nel 1975, inizia presto lo studio del pianoforte con F. Della Bianca e A.Del Cont successivamente studia fisarmonica con G. Fassetta e si diploma brillantemente in fisarmonica classica al Conservatorio di Mantova sotto la guida di E.Zajeç.
Ha tenuto numerosi concerti esibendosi in Italia e all’estero principalmente con questi progetti:
· come solista
· con E.Abolmazova (Fisarmonica-Domra), repertorio classico e trad. Russo
· con il Quinteto Porteno, dal Tango Argentino alle composizioni originali
Ha partecipato a vari festival suonando per varie istituzioni :
Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica, A.Gi.Mus, Progetto Musae Provincia di Pordenone, progetto Friulanamente tango e Rinascimento per la Regione Friuli Venezia Giulia, Fadiesis Accordeon Festival, Fra Acque e uve, Insolite Note, Federazione mandolinistica Italiana, Acordeons Festival di Bologna, Rassegna Grandi Interpreti della Fisarmonica, Nei suoni dei luoghi, Fondazione Santa Cecilia Portogruaro,
Festival internazionale di Castelfidardo, Musiche in Villa, Estate in Villa, Eticamente, ecc…
Ha suonato con la “Rodolfo Vitale Swing Orchestra” , D. Labelli, A. Turchet, G. Massarutto, R. Colussi, S. D’Eusanio, N. Mansutti, P.Prizzon, L.Marcolina, R.Todesco, M.Tagliata, Rodolfo Vitale Swing Orchestra ,St.
John upon the firedhouse, Braul…….
Ha scritto musiche di scena per compagnie teatrali partecipando con proprie composizioni alle stagioni teatrali dell’Ert. Collabora con l’Ass.Culturale Molino Rosenkranz con la quale è impegnato con proprie composizioni in letture sceniche e performance teatrali dando vita nel 2012 (assieme a L.Marcolina) allo spettacolo “sono stato bambino tre anni fa. Allora sognavo altri mondi” ricordo toccante dei bambini di
Terezin, per la giornata della memoria.
Ha accompagnato autori e poeti, in serate di musica e poesia fra i quali: M.Corona, S.Ornella, A.Zanette…..
Dal ’95 svolge intensa attività didattica e dal 2004 è direttore Artistico della Scuola di musica del comune di Zoppola dell’Ass.Culturale L’Arte della Musica.
Ha collaborato e collabora con le scuole pubbliche in diversi progetti quale esperto di educazione musicale.
Ha collaborato o collabora come docente con le seguenti istituzioni musicali:
Scuola di Musica del comune di Zoppola, Istituto Musicale della Pedemontana, Istituto musicale G.A.Fano,
C.e.m, S.Gandino, PlaySchool of Music, NamLab, Istituto G.Verdi di Brugnera, Istituto Musicale
Filarmonica Maniago, Scuola Comunale di Musica Latisana, Fondazione santa Cecilia Portogruaro.
Nel 2006 ha fondato il “QUINTETO PORTEÑO” (N.Milan Fisarmonica, D.Labelli Pianoforte, Simone D’Eusanio /Nicola Mansutti Violino, A.Turchet Contrabbasso, R.Colussi Chitarra) con il quale si è esibito interpretando le composizioni del musicista italo-argentino A.Piazzolla.
Con questa formazione ha suonato in numerosi concerti e ha inciso nel 2008 il Cd “Decarisimo” omaggio ad Astor Piazzolla.
Nel 2010 la casa discografica Alfamusic di Roma ha pubblicato il cd “Desiderata” che segna il debutto di Nicola Milan come compositore e arrangiatore.
Le composizioni sono state trasmesse da importanti emittenti radiofoniche (Radio Vaticana “Jazzscoltando”, Radio tre, Anima Jazz PuntoRadio.fm, Radio due, Radio Nuova Musica, Radio Rai Uno) ed articoli sono stati pubblicati su riviste e giornali (Gazzettino, Messaggero, Mondomix, Strumenti e Musica, Fisarmonie, RomainJazz, AgendaJazz, Jazz Italia , JazzIt ecc…) .
Il cd Desiderata è stato nominato all’Orpheus Music Award fra i 5 migliori cd di Jazz con Fisarmonica pubblicati in Italia nel 2010.
Nel Luglio del 2013 su invito della casa discografica Alfamusic ha registrato a Roma il terzo cd con il Quinteto Porteno dal titolo “Rinascimento”contenente composizioni originali. L’album Rinascimento è stato disco della settimana su Rai Radio Tre e ha ottenuto numerosi articoli di apprezzamento su quotidiani e riviste specializzate. Alcune sue composizioni sono state utilizzate come sigle di programmi radiofonici Rai
Radio Uno.

ROBERTO COLUSSI
Nel 2003 consegue il diploma di laurea in chitarra Jazz e Pop al Conservatorio di Klagenfurt sotto la guida del prof. Guido Jeszensky acquisendo il titolo di “Maestro”.
Parallelamente affronta lo studio della chitarra classica con il prof. Helmut Weinhandl ottenendo un diploma avanzato.
Suona in Italia e all’Estero in Festival (Festival Internazionale Castelfidardo, Musae, Jazz Koiné, Arti e Sapori, C’era una volta il Jazz…), Teatri (Ponchielli Cremona, Giovanni da Udine, Verdi di Pordenone,Verdi
di Trieste, Accademia Conegliano…) Piazze, Club, Radio e Tv (ORF, RAI, SKY, MEDIASET, FREE).
Dal 2000 al 2003 collabora con i Latin Llamarada.
Nel 2004 collabora con Ermes Ghirardini nel progetto “Uncommon People” da cui nasce il cd “Schiume”.
Dal 2005 fino al 2007 collabora con la Big Bad di Pordenone diretta da Jury Dal Dan. Con la Big Band prenderà parte alla sessione di registrazione del cd “Africa Personale” di Jury Dal Dan.
Dal 2006 a tutt’ oggi fa parte attivamente del Quinteto Porteño, splendida formazione che spazia dal tango al jazz. La formazione ha all’attivo due cd “Decarísimo” e “Desiderata”, quest’ultimo per l’etichetta Alfamusic/Egea.
Ha all’attivo le seguenti produzioni:
Rinascimento Quinteto Porteño [Alfaproject ’14]
“Quartetto Ghirardini “Schiume”
“Quinteto Porteño “Decarísimo”
“Jury Dal Dan “Africa Personale”
“Quinteto Porteño “Desiderata”

DANIELE LABELLI
Inizia lo studio del pianoforte all’età di nove anni presso l’istituto Musicale Santa Cecilia di Portogruaro sotto la guida della pianista Marina Baudoux conseguendo nel 1994 , il diploma a pieni voti presso il
Conservatorio B. Marcello di Venezia. Studia Composizione e Musica Corale nel 2006 consegue il Diploma di Laurea Triennale in Jazz presso il Conservatorio G.Tartini di Trieste sotto la guida dei pianisti Glauco
Venier e Marcello Tonolo.
Dal 1997 si esibisce stabilmente come pianista in uno dei più prestigiosi Caffè di Piazza San Marco a Venezia affiancando a tale attività numerose collaborazioni:
musica classica contemporanea col clarinettista Stefano Gajon;
Jazz Toys Quartet di Mauro Darpin;
Corrado Zanetti Quartet;
Rodolfo Vitale Swing Band;
Maria Live Band.
Quinteto Porteno.

ALESSANDRO TURCHET
Intraprende lo studio del contrabbasso sotto l’egida del M° Romano Todesco .
Approfondisce gli studi classici con il M° Mauro Muraro, il M° Fabio Serafini ed il M° Franco Feruglio e si diploma nel conservatorio di Udine.
Approfondisce lo studio della musica improvvisata e del jazz con il M° Marc Abrams.
Collaborazioni Discografiche:
Rinascimento Quinteto Porteño [Alfaproject ’14]
• “Suoni & Luoghi” Gaetano Valli [Artesuono ‘10]
• ” “Desiderata” Quinteto Porteño [Alfaproject ‘10]
• ” “I Cuccioli – Il Codice di Marco Polo” DVD regia di Sergio Manfio,
colonna sonora di Lorenzo Tomio [Gruppo Alcuni & Rai Cinema ‘10]
• “Visionay” Lanfranco Malaguti Quartet [Splasc(h) ‘10]
• ” “La Bela Via” Mocambo Swing [‘09]
• “Travellers” U.T. Gandhi Fearless Five [Artesuono ‘08]

NICOLA MANSUTTI
Dopo gli studi musicali presso il Conservatorio “J.Tomadini” di Udine si è perfezionato con il m° Fister , il m° Volochine e la m° Berinskaja (Portogruaro-VE),il m° Bogdanovich, il m° G.Guglielmo, il m° Koch ed
altri ancora. Ha coltivato l’interesse per l’analisi e la composizione seguendo i corsi tenuti dal m° Zanettovich.
In qualità di camerista ha suonato per numerose associazioni e rassegne in Italia ed all’estero, in alcune fra le più importanti sale da concerto nei seguenti Paesi : Austria (Musikverein, Konzerthaus – Vienna), Spagna (Teatro Nazionale – Madrid, Teatro Liceu – Barcellona), Francia (Salle Pleyel e Theatre des Champs Elysees – Parigi), Lussemburgo, Germania (Hercules Saal – Monaco), Olanda (Concertgebouw -Amsterdam),USA (Carnegie Hall- New York), Belgio, Slovenia (Zankariev Dom – Lubiana), Croazia, Polonia (Philarmonic Hall-Cracovia), Grecia (teatro Megaron-Atene), Repubblica Ceca (Rudolfinum – Praga), Albania, Romania, Canada, Tunisia , Egitto, Brasile (San Paolo-Memorial da America latina, Bélem-Teatro da Paz), Argentina (Teatro Coliseum – Buenos Aires), Cile, Uruguay (Teatro Solis – Montevideo), registrando per le etichette Agorà, Rivo Alto, RS, ArteSuono, Tau Kay, EpicMusic, Talents, Rainbow Classics, Archiv, Deutsche Grammophone, SWR, RAI e Radio Televisione Catalana.
L’ attenzione costante per la musica da camera l’ha portato a fondare il quartetto d’archi Pezzè, intitolato al compositore, didatta e musicologo Piero Pezzè, ottenendo riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali.
Ha collaborato con “Cinemazero” di Pordenone e con la “Cineteca del Friuli” nella esecuzione dal vivo di alcune colonne sonore di film muti tra i quali ” La Sentinella della Patria “(primo film muto girato in FVG) pubblicato in CD e in video.
Ha inoltre partecipato a progetti con gruppi jazz e gospel fra i quali il “G.Venier Quartet”, il “FVG Gospel Choir”, registrando alcuni dischi (una fiaba musicale, il cd “Gorizia”, ed altri).
Ha collaborato con numerosi ensemble fra i quali, l’Orchestra del Teatro “G.Verdi” di Trieste, l’Orchestra Sinfonica del FVG, la FVG Mitteleuropa Orchestra, l’Orchestra d’Archi Italiana, l’Orchestra Filarmonica del
FVG e molti altri. Dal 2013 è violinista del Quinteto Porteno con il quale ha inciso il cd Rinascimento.



QUINTETO PORTEÑO E ACCADEMIA D’ARCHI ARRIGONI
L’ “ACCADEMIA D’ARCHI ARRIGONI” – Direttore: M° Domenico Mason-
si propone di creare un laboratorio musicale rivolto ai giovanissimi talenti, per l’apprendimento e l’approfondimento delle tecniche strumentali e musicali nell’ambito del violino, della musica da camera e di quella
orchestrale, avvalendosi di insegnanti preparati a fornire il miglior apporto tecnico e musicale. L’Accademia, con sede a San Vito al Tagliamento (Pordenone) è intitolata a Gian Giacomo Arrigoni, musicista di origine sanvitese. Si avvale della preparazione dei M.i Lea Birringer, Svetlana Makarova, Pavel Vernikov per il violino, Simone Briatore per la viola, e del M.o Domenico Mason per la musica da camera e orchestrale. Si ispira alla grande scuola violinistica di tradizione russa. L’Orchestra giovanile può vantare, all’interno del suo organico, la presenza di diversi vincitori di Concorsi violinistici nazionali e internazionali, fra i quali il Concorso di Vittorio Veneto, Concorso “Hindemith” di Berlino, etc. Ha già al suo attivo molti concerti nel Friuli Venezia Giulia, in Veneto, ed è stata invitata a partecipare a numerosi Festival ( Carniarmonie, Altolivenza Festival, Mittelfest) nonché al Festival “Assisi nel Mondo” che si tiene in Umbria, dove si è esibita in applauditissimi concerti di cui è stata data notizia in alcuni servizi del TG1 e del TG2. Ha Collaborato con artisti quali Luca Vignali, Stefano Rava, Lea Birringer, Enrico Bronzi, Simone Briatore, Vladimir Mendelssohn, Svetlana Makarova, Pavel Vernikov e Natalia Gutman. Ha registrato un CD per l’etichetta Amadeus con musiche del “Mendelssohn Giovanile”, e con l’etichetta GDM con musiche di V. Zoccatelli, S.Ballarin e A.Canonici commissionate per i servizi televisivi della RAI Radiotelevisione Italiana. E’ del luglio 2014 l’uscita di un cd allegato alla prestigiosa rivista di musica classica Amadeus che le ha inoltre dedicato la copertina, con musiche inedite di Federigo Fiorillo, uscito poi con distribuzione Internazionale per l’etichetta Brilliant.





 

Separa dai commenti

Altri artisti correlati a questa categoria, da poter visionare e scegliere

  • Facebook