DUO CHARIGOT
Separatore

DUO CHARIGOT

Pubblicato 3 Maggio 2019 da EuroMusic in Artisti, Cantanti, Musica da Camera, Orchestre e Ensemble, Pianisti Organisti

Il Duo Charigot nasce dalla collaborazione tra la giovane pianista perugina Alessia Cecchetti, vincitrice di diversi concorsi pianistici di indiscusso prestigio, che svolge già da qualche anno un’attività concertistica a livello internazionale e il tenore perugino Francesco Marcacci, che ha portato sulle scene di diversi teatri del mondo alcuni ruoli da protagonista delle più rappresentate opere liriche. L’amore e l’interesse verso la musica impressionista hanno dato origine a questa formazione musicale, tesa all’approfondimento di un repertorio che attinge ai più illustri compositori europei, fortemente influenzati, sebbene con tinte diverse, da questo fertile periodo artistico/culturale.

Alessia Cecchetti

diplomata in pianoforte all’età di diciotto anni con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio F. Morlacchi di Perugia, Alessia Cecchetti ha al suo attivo concerti in tutto il territorio nazionale. Ha seguito corsi di perfezionamento all’Accademia Musicale Pescarese (2012), all’Accademia Pianistica di Imola con B. Pertushansky e E. Pace (Summer Festival 2016), all’Accademia di Musica di Pinerolo (2017) con B. Lupo e studia attualmente con M. Vacatello. Ha frequentato a Milano, in collaborazione con Divertimento Ensemble, il CFYP con M. G. Bellocchio sulle musiche di Kurtàg (2017), Ligeti (2018) e, nell’anno 2019, partecipa attivamente al CFYP sulle musiche di Kagel. È risultata vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra cui il primo premio
assoluto al concorso nazionale Città di Rieti (Rieti 2012), il primo premio al concorso nazionale Luigi Paduano (Napoli 2012), il terzo premio al concorso internazionale Livorno Piano Competition (Livorno 2017). È risultata finalista all’International Master Contest (Milano, maggio 2018) con il concerto op.15 di Beethoven e semifinalista al Concorso Internazionale Côté d’Azur (Nizza, ottobre 2018). Ha partecipato a numerosi master, tra cui la sedicesima edizione del Gubbio Summer Festival nel 2006, la prima edizione del Master Class del Mediterraneo per giovani pianisti (Sicilia 2006/2007) dove ha studiato con P. Rattalino, l’International Summer Piano Academy nell’isola di Poros (Grecia 2009 e 2011) con Y. Bogdanov, K.Sakai, I. Jones; nell’agosto 2017 frequenta, presso Villa Medici-Giulini, lezioni con l’americano J. Rose. Dal 2016 collabora con l’Ensemble Magazzini Babàr, nelle produzioni degli Amici della Musica di Perugia. Negli ultimi anni si è esibita in importanti sale da concerto, tra cui Palazzo Gallenga, Teatro Morlacchi, Teatro Cucinelli, Teatro delle Muse, Palazzo Cavagnis, Università Chopin di Varsavia. Sta attualmente lavorando ad un CD con musiche di Kurtàg e Prokofiev.
È docente titolare di pianoforte presso l’Associazione musicale Ciro Scarponi, nel territorio perugino. All’attività concertistica da solista, affianca quella di Maestro Collaboratore e un’intensa attività cameristica con il violinista Federico Galieni, il violoncellista Ivo Martinenghi e il tenore Francesco Marcacci.

Francesco Marcacci

tenore, nasce a Spoleto, ma è sempre vissuto a Perugia, dopo la Laurea Magistrale in Scienze Naturali, intraprende lo studio del canto sotto la guida del M° Sesto Bruscantini. Debutta in maggio 1992 al Teatro S. Carlo di Napoli il ruolo di Rodolfo in Boheme con la Direzione e Regia del M° Gustav Kuhn, con il quale avrà una decennale collaborazione in significative produzioni operistiche e concertistiche in Italia e all’estero.
Ha collaborato con diversi Enti Lirici ed importanti Festival estivi Italiani come: il Teatro dell’Opera di Roma (con il quale ha partecipato alla prestigiosa tournée in Giappone nel 1994), il S. Carlo di Napoli, il Verdi di Trieste, Macerata Opera Festival, nonché con i teatri di tradizione delle città di: Ascoli Piceno, Sassari, Cosenza, Como, Trapani, Messina.
Oltre a numerosi ruoli comprimari ha ricoperto il ruolo di primo tenore nelle opere: Bohème, Gianni Schicchi, Rigoletto, Traviata, Macbeth, Il Corsaro, La Gazzetta, La Vestale, Don Giovanni, Re Pastore, Nozze di Figaro, Norma, Lucia di Lammermoor, Les pêcheurs de perles, Carmen, Die Fledermaus, Cavalleria rusticana.
Si è esibito al fianco di artisti di grandissima fama come: Neil Shicoff, Alfredo Kraus, Ghena Dimitrova, Maria Guleghina, Mariella Devia, Elisabetta Fiorillo, Renato Bruson,
Rolando Panerai, Leo Nucci e sotto la guida di direttori d’orchestra del calibro di: Nello Santi, Gustav Kuhn, Alain Lombard, Alain Guingald, Donato Renzetti, Stefano Ranzani.
Dal ’98 si avvia alla carriera internazionale: Nadir in Les pécheurs de perles di Bizet ad Amsterdam teatro Le Carré; D.Josè in Carmen di Bizet al New National Theatre di Tokyo,
con la direzione del M° G.Kuhn, Duca di Mantova in Rigoletto al Cairo Opera House.
Collabora con la radio di stato danese impegnato nel ruolo di Pollione in Norma. È Alfredo in Die Fledermaus al Tiroler Festspiele di Erl partecipando alla relativa incisione per BMG Classica. A Toronto, Mississauga Opera House interpreta Rodolfo in Bohéme.
Per il Festival Internazionale di Atene è stato Geppetto nell’opera moderna di Antonio Cericola Le Avventure di Pinocchio.
Ha svolto attività concertistica sia cameristica che nel repertorio sacro eseguendo: Mozart Requiem, Messa in do min di Mozart, Messa in sol min di Schubert, Missa pro defunctis di F. Mannino, Missa in do min di Beethoven, Messa di Gloria di Mascagni, prima esecuzione e relativa incisione della Missa Solemnis Resurrectionis di C.Pedini et al. per tenore, coro e orchestra della Sagra Musicale Umbra 2000.
Di recente, assieme alla pianista Alessia Cecchetti, ha costituito il “Duo Charigot” che si produce in ricercati programmi cameristici legati all’ impressionismo musicale europeo di inizio ‘900.


REPERTORIO

Claude-Achille Debussy (1862-1918)
Images inédites o oubliées (1894), per pianoforte solista

Lent
Sarabande
Quelques aspects de «Nous n’irons plus au bois»

Estampes (1903), per pianoforte solista

Pagodes
La soirée dans Granade
Jardins sous la pluie

Deux Romances (1885), per voce e pianoforte
Ariettes, paysages belges et aquarelles o Ariettes oubliées (1885/7), per voce e pianoforte

C’est l’extase
Il pleure dans mon coeur
L’ombre des arbres
Chevaux de bois
Green
Spleen

Joseph Maurice Ravel (1875-1937)
Jeux d’eau (1901), per pianoforte solista
Gaspard de la nuit: Trois Poèmes pour Piano d’apres Aloysius Bertrand (1908), per pianoforte solista

Ondine
Le gibet
Scarbo

Cinq Mélodies populaires grecques (1904/6), per voce e pianoforte

Chanson de la mariée
Là-bas, vers l’église
Quel galant m’est comparable
Chanson des cueilleuses de lentisques
Tout gai!

Histoires naturelles (1906), per voce e pianoforte

Le paon
Le grillon
Le cygne
Le martin-pêcheur
La pintade

Chants populaires (1910), per voce e pianoforte

Chanson espagnole
Chanson française
Mélodie italienne
Chanson hébraïque
Chanson écossaise

Trois poèmes de Stéphane Mallarmé (1913), per voce e pianoforte

Soupir: Mon âme vers ton front où rêve
Dedica: Igor Stravinsky
Placet futile: Princesse! à jalouser le destin
Dedica: Florent Schmitt
Surgi de la croupe et du bond: Surgi de la croupe et du bond
Dedica: Erik Satie

Don Quichotte à Dulcinée (1932/3), per voce e pianoforte

Chanson romanesque: Si vous me disiez que la terre
Chanson épique: Bon Saint Michel qui me donnez loisir
Chanson à boire: Foin du bâtard, illustre Dame

Manuel De Falla (1876-1946)
Danza ritual del fuego (1921), per pianoforte solista
Dios mio, que solos se quedan los muertos (1900), per voce e pianoforte
Tus ojillos negros (1902/3), per voce e pianoforte
Trois melodies (1909/10), per voce e pianoforte

Les colombes – Andante
Dedica: Ada Adiny-Milliet
Chinoiseries – Moderato, quasi recitativo
Dedica: Madame Romaine Brooks
Seguidille – Allegro comodo
Dedica: Madame Debussy

Siete canciones populares españolas (1914), per voce e pianoforte

El paño moruno – Allegretto vivace
Seguidilla murciana – Allegro spiritoso
Asturiana – Andante tranquillo
Jota – Allegro vivo
Nana – Calmo e sostenuto
Canción – Allegretto
Polo – Vivo

El pan de ronda que sabe a verdad (1915), per voce e pianoforte

Ottorino Respighi (1879-1936)
Notturno (1904), per pianoforte solista
Tre preludi sopra melodie gregoriane (1919), per pianoforte solista

Molto lento
Tempestoso – Largo
Lento

Notturno, su testo di A.Negri (1896), per voce e pianoforte
Notte, su testo di A.Negri (1905), per voce e pianoforte
Nebbie, su testo di A.Negri (1906), per voce e pianoforte
Nevicata, su testo di A.Negri (1906), per voce e pianoforte
Cinque liriche (1917), per voce e pianoforte

I tempi assai lontani (su testo di Percy Bysshe Shelley)
Canto funebre (su testo di Percy Bysshe Shelley)
Par les soires (su testo di Jacques De Fersen)
Par l’etreinte (su testo di Jacques De Fersen)
La fine (su testo di Rabindranath Tagore)

PROPOSTA DI CONCERTO
Duo Charigot
Alessia Cecchetti – Pianofortte
Francesco Marcacci – Tenore
Promenade attraverso l’impressionismo musicale europeo di inizio ‘900
Ravel, De Falla, Respighi
Manuel de Falla y Matheu (Cadice, 23 novembre 1876 – Alta Gracia, 14 novembre 1946)
Danza ritual del fuego piano rendition 1921- dal balletto “el amor brujo” 1915
Siete canciones populares españolas voce e pianoforte 1914
1. El paño moruno – Allegretto vivace
2.Seguidilla murciana – Allegro spiritoso
3.Asturiana – Andante tranquillo
4.Jota – Allegro vivo
5.Nana – Calmo e sostenuto
6.Canción – Allegretto
7.Polo – Vivo
Ottorino Respighi (Bologna, 9 luglio 1879 – Roma, 18 aprile 1936)
Tre preludi sopra melodie gregoriane – 1. molto lento – pianoforte 1920
Cinque liriche – per canto e pianoforte 1917
1.I tempi assai lontani (Percy Bysshe Shelley)
2.Canto funebre (Percy Bysshe Shelley)
3.Par les soires (Jacques De Fersen)
4.Par l’etreinte (Jacques De Fersen)
5.La fine (Rabindranath Tagore)
Joseph Maurice Ravel (Ciboure, 7 marzo 1875 – Parigi, 28 dicembre 1937)
Ondine pianoforte 1908 da Gaspard de la nuit
Cinq Mélodies populaires grecques – voce e pianoforte 1904/06
1.Chanson de la mariée
2.Là-bas, vers l’église
3.Quel galant m’est comparable
4.Chanson des cueilleuses de lentisques
5.Tout gai!
Don Quichotte à Dulcinée – voce e pianoforte 1932/33
1.Chanson romanesque: Si vous me disiez que la terre
2.Chanson épique: Bon Saint Michel qui me donnez loisir
3.Chanson à boire: Foin du bâtard, illustre Dame




Separa dai commenti

Altri artisti correlati a questa categoria, da poter visionare e scegliere

  • Nasce il 31 Agosto del 1993, monzese, inizia lo studio del ...
  • L'orchestra di Chitarre "De Falla" da rivelazione è ormai una realtà ...
  • Alessandro Di Marco (pianoforte) Inizia lo studio del pianoforte privatamente all’età di ...
  • Erato è un progetto che nasce a Torino nell’ottobre 2017, grazie ...
  • Cinque cantanti-pianisti, opera, musical e celebri melodie italiane, questo è KOR. ...

Altri artisti correlati a questa categoria, da poter visionare e scegliere

  • 1936727_243257980152_5748542_n2
    Il TRIO ARS MUSICANDI nasce a Roma nel 2007 con l’intento ...
  • Sofia Marzetti, nata nel 1989, vince nel 2014 il “Premio Nazionale ...
  • Arianna Tieghi,clarinetto Luca Lenzi, clarinetto e clarinetto basso Ilenia La Rocca, pianoforte Il TRIO ...
  • Luigi Fontana - Baritono Mauro Maria Pettinelli - Pianista Se il destino li ...
  • Un’attività più che ventennale, tournèe in vari paesi del mondo, centinaia ...

Altri artisti correlati a questa categoria, da poter visionare e scegliere

  • Il Duo Charigot nasce dalla collaborazione tra la giovane pianista perugina ...
  • Laureato in “Canto Lirico” sotto la guida della prof.ssa Adelisa Tabiadon ...
  • Erato è un progetto che nasce a Torino nell’ottobre 2017, grazie ...
  • VALERIA D’ASTOLI, soprano, figlia d’arte è nata a Buenos Aires, Argentina. ...
  • Erato è un progetto che nasce a Torino nell’ottobre 2017, grazie ...

Altri artisti correlati a questa categoria, da poter visionare e scegliere

  • Facebook