Separatore

Andrea Pennacchi

Pubblicato 7 febbraio 2018 da EuroMusic in Artisti, Pianisti Organisti

Andrea Pennacchi nasce a Roma il 6 marzo 1991. Già in tenera età scopre la passione per la musica. Ha conseguito il diploma accademico di 2° livello in fisarmonica nel Marzo 2017, presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, con votazione di 110 e lode, sotto la guida del maestro Massimiliano Pitocco. Guidato dal maestro Renzo Tomassetti nel 2000 a 9 anni si avvia concretamente a quest’arte studiando Fisarmonica. È risultato vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui: “Trofeo Città di Cerchio”, “Trofeo Città di Capistrello”, “Trofeo Wolmer Beltrami”, “Trofeo Città di Atri”, “Trofeo Città di Gualdo Cattaneo”, “Trofeo Città di Sora”, “Adamo Volpi”, “Trofeo Stefano Bizzarri”, “Trofeo Città di Atina”, “Premio Leo Ceroni” (accompagnato dalla Filarmonica di Reggio Emilia). Nel Novembre 2013 ha collaborato con l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” per lo spettacolo “cit(t)azioni”, in occasione dell’evento “Una notte al museo”. Nel Gennaio 2015 ha collaborato con il Teatro dell’Opera di Roma per lo spettacolo “Brundibàr”, realizzato al teatro Palladium di Roma, diretto dal M° Carlo Donadio. Nell’Ottobre 2016 è stato ospite presso la “Royal Danish Academy of Music” di Copenaghen, in cui si è esibito in concerto insieme ad altri ragazzi della classe di fisarmonica del M° Pitocco del Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma. Lo stesso concerto è stato ripetuto nell’Aprile 2017 presso il “Conservatoire royal de musique” di Mons. Si è esibito in teatri e manifestazioni di rilievo, tra cui: Parco della Musica (Roma), teatro Eliseo (Roma, concerto per quattro fisarmoniche e orchestra), teatro Palladium (Roma), teatro Vespasiano (Rieti), Festa Europea della Musica (Roma, con l’Accademia Filarmonica Romana) Museo Nazionale D’Arte Orientale (Roma), Casa Menotti (Spoleto, in occasione del Festival dei Due Mondi), PIF (Premio Internazionale della Fisarmonica, Castelfidardo), Festival Lago Maggiore, San Leo Festival e altri. Ha partecipato a vari corsi di perfezionamento musicale con i fisarmonicisti più importanti del panorama musicale internazionale, tra cui: Alexander Dimitriev, Pavel Feniuk, Manca Jean Luc, Geir Draugsvoll, Frank Angelis,Yuri Shishkin, Friedrich Lips, Voijn Vasovic, Miljan Bjeletic, Alfred Melichar, Raimondas Sviackevicius, Ciao Xiao-Qing, Ranieri Adriano, Flammini Dario, Scigliano Giuseppe, Pietrodarchi Stefano, Rojac Corrado e Jacomucci Claudio. Dal 2016 fa parte dell’Ensemble “Pentarte”, fondato dal maestro Albino Taggeo e diretto dal maestro Stefano Cucci.




Pensiero del M° Appignani: “ottimo fisarmonicista, passa con disinvoltura ed eleganza da un compositore a un altro e, soprattutto, da un’epoca a un’altra con differenze enormi sia di stile che di interpretazione. Sempre attento al pathos, è coadiuvato da una tecnica superlativa”


Il repertorio è vario: dalla musica barocca (J.S.Bach, D.Scarlatti in primis) fino a quella contemporanea di brani originali, scritti appositamente per fisarmonica da autori quali Berio, Donatoni, passando per compositori romantici come F.Mendelssohn e C.Franck; brani tratti dal repertorio sinfonico: Petrushka di Stravinskij, Gogol Suite di Schnittke, Holberg Suite di Grieg.


J.S. Bach/F.Busoni: Chaconne in D Minor


A.Kusyakov: Sonata n 1 – IV tempo

Separa dai commenti
  • Facebook